Slide_0
Ti trovi in: home / Il progetto

Avviato il primo Progetto sulla Cicogna nera in Basilicata

Un progetto di monitoraggio e tutela della Cicogna nera (Ciconia nigra) è stato avviato nel 2012 all’interno del Parco Regionale “Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane”. L’area protetta, estesa per circa 27.000 ettari, occupa la parte centrale della Basilicata in cui è presente il più vasto complesso forestale della Regione che ospita ancora numerose specie, sia tra i mammiferi che tra gli uccelli, rare o fortemente minacciate di estinzione e in alcuni casi, già estinte in Italia.

Tra gli uccelli nidificanti, una delle specie più interessanti nel panorama nazionale e che caratterizza in modo straordinario il territorio del Parco, è proprio la Cicogna nera, considerata tra le specie ornitiche più sensibili e rare d’Italia

La specie infatti, sta attraversando una fase molto delicata per la sua espansione e conservazione ed è presente nel nostro Paese con circa 10 coppie riproduttive, localizzate attualmente in pochissime regioni, con oltre il 50% delle coppie note e nidificanti in Basilicata. Le caratteristiche del territorio lucano sembrerebbero in effetti, essere tra quelle più interessanti e idonee a favorirne un ulteriore incremento ma, al momento, lo stato delle conoscenze sulla popolazione potenziale nidificante o svernante si ritengono ancora assai carenti, anche se dai primi dati emersi dalla ricerca sul campo sembrerebbe che sia proprio la Basilicata la roccaforte della specie.

Tale eccezionale presenza faunistica, che rappresenta attualmente un vero e proprio fiore all’occhiello non solo per il Parco ma per tutta la Basilicata e l’Italia, ha indotto l’Ente Parco a promuovere iniziative specifiche per la conoscenza e conservazione della specie.

Il progetto, della durata di due anni, prevede un monitoraggio regolare in tutto il territorio protetto, finalizzato a valutarne lo status nell’area ed i vari aspetti sulla biologia ancora poco noti, potendo contribuire così, ad apportare un fondamentale contributo alla sua conoscenza che certamente potrà aiutare anche alla conservazione futura della specie.

I risultati ottenuti nell’ambito del presente progetto di studio, potrebbero fornire in futuro, nuovi ed interessanti indicazioni tecnico scientifiche per la corretta gestione, valorizzazione e protezione del patrimonio naturalistico lucano.

Con la conoscenza approfondita della distribuzione delle coppie nidificanti, sarà infatti possibile regolare e migliorare eventuali piani di gestione territoriali, affinché si possa conservare più a lungo possibile la specie e mantenere elevata la biodiversità nel territorio, con positive ricadute sul piano turistico, educativo e scientifico, centrando perfettamente uno degli obiettivi prioritari previsti proprio dalle leggi istitutive dei Parchi.

Il progetto di studio della Cicogna nera, porterà avanti diverse attività, tra cui il censimento ed il monitoraggio periodico di tutte le aree umide del Parco potenzialmente idonee alla sosta, sia durante il periodo migratorio che di svernamento; il monitoraggio e l’individuazione di tutte le aree potenzialmente idonee alla nidificazione e alla ricerca trofica; attraverso l’utilizzo di una telecamera si effettuerà lo studio del successo riproduttivo, della dimensione di nidiata, della dieta e l’involo dei giovani, consentendo altresì di ottenere straordinarie immagini sulla vita segreta delle delicate fasi di nidificazione.

total Parco Regionale Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane con il patrocinio di total Valid XHTML 1.1
sito realizzato con Accebuilder Accebuilder